Ogni lettore che si rispetti affronta almeno una volta nella vita la fase “non ho più voglia di leggere!” Personalmente ci passo almeno tre o quattro volte l’anno!
Per continuare con la mia nuova rubrica 5 modi by Charlie, eccovi una lista di 5 libri brevi da leggere in 5 giorni, ovvero 5 libri che vi faranno tornare la voglia di leggere.

#1 “Novecento” di Alessandro Baricco

Un romanzo brevissimo, che si legge in una giornata appena, da cui è stato tratto il celebre film “La leggenda del pianista sull’oceano” del 1998. Oserei dire che in una sola giornata si potrebbe leggere il libro e guardare il film per giocare a trova le differenze. Consigliatissimo.

#2 “Destinatario sconosciuto” di Katherine Kressman Taylor

In uno di quei periodi di “non ho più voglia di leggere” il mio fidanzato mi ha infilato questo libro di nascosto nello zaino sapendo che andavo alla segreteria dell’università e che avrei avuto di che annoiarmi. Quando gli ho scritto che stavo morendo di noia mi ha mandato un sms dicendomi di leggere il libro che avevo nello zaino. Ho iniziato a leggere questo brevissimo romanzo epistolare. L’ho letto in mezz’ora, prima che finisse la fila in segreteria. Un romanzo sconvolgente.

#3 “I trentatré nomi di Dio” di Marguerite Yourcenar

Si tratta di un semplicissimo elenco di 33 oggetti (per esempio “il pane”), luoghi, emozioni (“i fiori che spuntano dalla terra a primavera”) in cui l’autrice crede di vedere la mano di dio. L’elenco si legge in dieci minuti, ma non smetterete di soffermarvi ad ogni punto per pensare a quanto incredibilmente siete d’accordo con l’autrice e a quante volte avete visto anche voi l’infinito nelle piccole cose. Da leggere in una manciata di minuti o in un giorno intero.

#4 “Il fantasma di Canterville” di Oscar Wilde

Non saprei dire se sia più famoso questo titolo o il suo autore. Se ne avete sempre sentito parlare ma non avete ancora trovato il coraggio di leggerlo è il momento di farlo (considerato che molto probabilmente lo possedete già, tanto è famoso). Ve l’hanno fatto leggere a scuola? Rileggetelo. Si tratta di una storia con gli stessi magici poteri de “Il piccolo principe”: ogni rilettura porta con sé una nuova interpretazione. Un libro da riscoprire.

#5 “Morte malinconica del bambino ostrica” di Tim Burton

Un libro che ho letto in libreria senza nemmeno acquistarlo aspettando un amico in stazione centrale a Milano. Seduta su una poltrona, libro aperto, sono stata travolta dai personaggi inquietanti ma affascinanti di Tim Burton. Il libro si compone di filastrocche brevissime (e illustrate da Tim in persona!) su personaggi assurdi e la filastrocca più lunga é quella che riguarda il bambino ostrica, ovvero il bambino con la testa a forma di ostrica. Non vi nascondo che questa lettura ha influenzato la stesura del mio primo racconto breve, “L’uomo di polistirolo” nel 2014. Decisamente un libro da sfogliare.

BONUS

Seasons” di Charlie Foo – il mio libro, sí. La storia di una ragazza intrappolata in un mondo sotto ad una cupola di metallo, che tenta di fuggire e di scoprire al tempo stesso come ha fatto a finire in quel mondo orribile. Adatto a ragazzi e adulti, tratta di temi importanti in cui ognuno di noi può ritrovarsi. Qualcuno mi ha detto che la curiosità l’ha spinto a iniziarlo e finirlo in una notte sola. Secondo me richiede almeno un paio di giorni, ma lascio a voi la sfida 🙂