5 graphic novel da regalare questo Natale

di Charlie Foo |

Quando il Natale si avvicina, si va spesso nel panico: cosa regalo a mio zio/fratello/nonno//moroso/pappagallo? La risposta a qualsiasi quesito, a mio modesto parere, è sempre la stessa: in libreria! Sembra banale, ma un libro ben scelto può rivelarsi un meraviglioso regalo: è donare alle persone che amiamo qualche ora di fuga dalla routine. E come tutti sanno, il tempo è uno dei regali più preziosi che si possano fare.

Molti dei nostri conoscenti però sono pigri (qui come convincerli a leggere), ma forse possiamo pensare di regalar loro delle graphic novel, ovvero dei romanzi a fumetti per incoraggiarli a leggere.

Ecco le mie 5 graphic novel consigliate per questo Natale:

#1 La guerra di Catherine (di Julia Billet e Claire Fauvel)

Alcune delle scene di questa graphic novel sono indimenticabili. Di origine francese, gli autori, si affidano spesso a immagini in cui non servono parole per suscitare grandi emozioni. Una giovane ebrea costretta a spostarsi di casa in casa per evitare di essere scoperta dai francesi nazisti. Una storia sulla guerra che riesce a non annoiare, che suscita speranza e che guarda le cose da un punto di vista diverso. Non per nulla ha vinto il Premio Andersen 2018.

#2 I kill Giants (Joe Kelly e JM Ken Namura)

Una bellissima storia da nerd. Una ragazzina asociale con un segreto impronunciabile. Una storia di conflitto interiore rappresentato con disegni originali che non vi lascerà indifferenti Mi ha fatto piangere. Copiosamente. In metropolitana.

#3 Edward Mani di Forbice (di Kate Leth e Drew Rausch)

Un simpatico e inquietante seguito per gli amanti di Edward. Non immaginatevi il ritorno di Tim Burton, però. Questa graphic novel è riuscita semplicemente a raccontare un ipotetico futuro dopo i fatti che tutti conosciamo. L’impresa era ardua, ma la storia è esattamente quello che doveva essere. Ah, i disegni sono di Drew Rausch, uno dei creatori di Eldritch Horror (uno dei giochi da tavolo basati sui racconti di H. P. Lovecraft)!

#4 La Profezia dell’Armadillo (di Zerocalcare)

Una graphic novel piuttosto rapida che ho letto mentre aspettavo che si esaurisse la coda per far firmare il libro dall’autore stesso: il fumettista Zerocalcare. Divertente (da ridere a crepapelle) ma commovente, capace di coinvolgere ognuno di noi e di farlo sentire compreso. Questa graphic novel si compone di una serie di storie slegate fra loro ma unite dalla cornice di un’amicizia fra un ragazzo e una ragazza che hanno smesso di vedersi per una misteriosa ragione che starà a voi scoprire. È diventato un film giusto qualche settimana fa. Indimenticabile.

#5 Peanuts (di Schultz – edizione Oscar absolute Mondadori 2017)

Un classico per tutti i nostalgici. Il mio ragazzo è impazzito quando gliel’ho regalato 🙂 Si tratta delle strisce complete sul cane Snoopy e i suoi amici, dalle primissime alle più recenti. Una curiosità: sapevate che lo stimato creatore, il buon vecchio Schultz, si era raccomandato che nessuno portasse avanti le sue strisce dopo la sua morte? Ciò ha dato sicuramente più valore alle strisce dedicate al cane più buffo di tutti i tempi, che in questa raccolta rivive in tutta la sua curiosa tenerezza.

È solo da qualche anno che le graphic novel hanno iniziato a costruirsi una vera dignità nel panorama letterario e costituiscono dunque una “novità” ancora tutta da gustare. Molte graphic novel riprendono grandi classici e danno loro un nuovo aspetto, trasformando le parole in immagini e i dialoghi in fumetti, ma esistono anche molti lavori originali e molti nuovi artisti emergenti da scoprire in libreria, basta aver voglia di spulciare i numerosi volumi di questa nuova sezione letteraria.

Trovo sempre incredibile come la letteratura trovi continuamente modi nuovi di esprimersi e sono molto entusiasta dell’avvento delle grahic novel che spesso mi hanno fatto tornare voglia di leggere in quei momenti in cui pensavo che non sarei più riuscita a prendere  in mano un volume. E voi avete mai letto una graphic novel? Cosa ne pensate di questo genere? Ma sopratutto, voi dite LE graphic novel o I graphic novel? Aspetto i vostri commenti!


Charlie Foo

Charlie Foo

Autrice di "Seasons", Charlie è un'inguaribile viaggiatrice, sognatrice e femminista. Si ispira alla realtà per i suoi imprevedibili racconti.