Il nuovo anno è arrivato e con esso la conta degli obiettivi che siamo o non siamo riusciti a realizzare durante l’anno. Il tempo passa, ma abbiamo ancora tempo per tentare l’intentato: d’altro canto è il nostro atteggiamento a determinare la riuscita dei nostri progetti. In questo articolo trovate 5 frasi motivazionali (e due parole su chi le ha dette) per iniziare bene l’anno nuovo e la rubrica 5 modi by Charlie!

#1 “Non si è mai troppo vecchi per fissare un altro obiettivo o per sognare un altro sogno” C.S. Lewis (1898-1963)

Chi ha pronunciato questa frase è Clive Staples Lewis, l’intellettuale anglo-irlandese autore della magica saga Le Cronache di Narnia. Amico di Tolkien (autore de Il Signore degli Anelli) affronta nella sua vita momenti difficili come la morte della madre quando ha solo dieci anni o l’arruolamento a soli diciotto anni nelle file per combattere la prima guerra mondiale, nonché la morte prematura della moglie. Nonostante questo, Lewis risulta fra i più brillanti e prolifici scrittori della sua epoca.

#2 “Amare non è guardarsi l’un l’altro, ma guardare insieme nella stessa direzione” Antoine De Saint-Exupery (1900- 1944)

Un uomo il cui nome è stato reso celebre dal suo libro immortale “Il piccolo principe”. Francese, sognatore, amante degli aerei e del volo, mi ha sempre incuriosito per gli sviluppi del suo romanzo che a tratti sembra tracciare la sua vita più che una storia di fantasia. Ciò che ancora dà da pensare, sono le circostanze misteriose della sua morte: Antoine De Saint-Exupery infatti, prese il volo con un aereo da ricognizione F5 nel 1944 e non fece più ritorno. In molti credono che abbia semplicemente raggiunto il Piccolo Principe sul suo lontano pianeta.

#3 “Il grado di libertà di un uomo si misura dall’intensità dei suoi sogni” Alda Merini (1931-2009)

Poetessa e scrittrice italiana. Nata da una famiglia modesta, chiede di essere ammessa al liceo Manzoni di Milano ma incredibilmente non supera la prova di italiano. Esordisce come autrice all’età di quindici anni, e continuerà a scrivere e produrre poesia per tutta la vita. Conosce Eugenio Montale e Salvatore Quasimodo e riceve nel 2007 la laurea honoris causa in “Teorie della comunicazione e dei linguaggi” presso l’Università di Messina tenendo una lettura magistrale sui meandri tortuosi del suo vissuto.

#4 “Cerco sempre di fare ciò che non sono capace di fare, per imparare come farlo” Pablo Picasso (1881-1973)

Da subito predisposto all’arte viene ammesso a soli quattordici anni all’Accademia di Belle Arti di Barcellona. Interessato alla scultura africana e sempre alla ricerca di nuove sperimentazioni, Picasso dà vita ad un nuovo movimento artistico, il cubismo, che porta avanti per dieci anni, prima di tornare a dedicarsi a tipi di arte più tradizionali, riscoprendo la bellezza delle piccole cose durante la sua lunga vita, durata 92 anni.

#5 “La felicità non è avere quello che si desidera ma desiderare quello che si ha” Oscar Wilde (1854-1900)

Celeberrimo scrittore di opere semplici e raffinate, Oscar Wilde è condannato nel corso della sua vita a trascorrere due anni in prigione per omosessualità. Scrittore dalla personalità vivace, e grande viaggiatore, produce moltissimi testi, anche teatrali, brillanti e paradossali, molti dei quali sono considerati ancora oggi dei capolavori dell’Ottocento.

Prendiamo le parole di questi grandi artisti come se fossero le parole dei nostri nonni e facciamo che questo 2018 sia costellato di successi, gioie, e perché no, anche qualche fallimento dal quale imparare senza scoraggiarci per rialzarci più forti di prima.